A.S.D. Ginnastica ProCarate

Federazione Ginnastica d'Italia Coni Comitato regionale Lombardia
Squadra Campione d’Italia 1986-1987 Categoria Allievi
Stella d’argento del C.O.N.I al merito sportivo
  • Mani
  • T1
  • T2
  • T3
NEWS - EVENTI - GARE
  • 23
    AGO
    Apertura segreteria
    La Segreteria riaprirà lunedì 30 agosto con i seguenti giorni/orari: lunedì, mercoledì e venerdì ...
  • 16
    MAG
    Si torna in Serie A1!
    Bentornata Serie A1! I nostri ragazzi della Ginnastica Procarate hanno trionfato al PalaVesuvio ...
  • 24
    MAG
    SUMMER CAMP 2021
    "GIOCA PRO CARATE CAMPUS ESTIVO 2021" sta arrivando... I vostri animatori stanno preparando tante ...
    segue
  • 13
    FEB
    1° PROVA CAMPINATO SERIE A1 2016
    Campionato Italiano di Ginnastica Artistica 105 Stadium di Rimini
    segue
  • 28
    NOV
    CAMPIONATO NAZIONALE DI SPECIALITA' (FERMO)
    CAMPIONATO NAZIONALE DI SPECIALITA'
    segue

Fermo: tutti gli "specialisti" della Maschile edizione 2015

 

Tra le mura della palestra F. Appoggetti di Fermo – già sede degli allenamenti estivi della Nazionale – è andato in scena, domenica scorsa, il Campionato Nazionale di Specialità di Ginnastica Artistica Maschile. Sia sul fronte giovanile che su quello senior sono stati assegnati sei titoli, tanti quanti i grandi attrezzi della sezione Maschile. Il primo a laurearsi “campioncino italiano” è Paolo Sorteni (Pro Carate), in testa nella finale al corpo libero con 12.950. Lo affiancano sul podio Fabio Bianchi (Meda), in ritardo di appena mezzo decimo, e Gioele Andreoli (12.250) della Panaro Modena, in ex aequo con Cristian Polvani ( Gasbarri). Al volteggio ben figura Trang Minh Bertelle (Meda), capofila sul tappeto dei venticinque metri con 14.400 punti. Secondo e terzo posto vanno a Giacomo Moroni (Città Opera, 13.650) e Biagio Barbato (CGA Stabia, 13.550). Agli anelli si impongono, in tandem, Simone Parascandolo (Juventus Nova Melzo) e Giovanni Rubello (Archea Ginnastica Este) entrambi a quota 12.650, mentre Arturo Ponticelli (Etruria, 12.000) deve accontentarsi, si fa per dire, della piazza d’onore. Prosegue il giro così come la carrellata di campioni: Alvise D’Este (Audace) firma il cuoio del cavallo con maniglie con 12.650 punti. Abbastanza per costringere il compagno di squadra Nicolò Cardana (12.350) e Andrea Ciampi (Roma 70, 11.950) ai metalli di minor fattura. Alla sbarra stavolta è proprio Cardana a trionfare, in vantaggio con 12.500 su Davide Arena (12.450) della società Mario Corrias e Andrea Amato (12.150) della Madas. Le parallele invece incoronano Andrea Ciampi, che aggiunge al bronzo del cavallo l’oro degli staggi pari col punteggio di 12.700. Bravo ancora Nicolò Cardana, argento con 12.600, e Alberto Maddalena (Fortitudo 1875), in terza posizione a quota 12.550.

 


Passiamo a raccontare le imprese dei senior, impegnati in una titanica sfida per il dominio delle specialità: Al corpo libero vince Simone Pareti (Città Opera) con il totale di 13.250 punti, tallonato da Lorenzo Pisano (Victoria Torino, 13.150) e da Simone Levantesi (Nardi Juventus), ultimo del terzetto con lo score di 13.100. Con 14.600, invece, la promessa della Victoria Torino resta imbattuta, per il secondo anno consecutivo, sul gradino più alto del volteggio. Premiati anche Luca Corsico (La Costanza, 13.600), Simone Pareti, Francesco Iacoacci (Res Novae Velletri) e Simone Levantesi, trio di bronzo con 13.450 punti. Sul castello degli anelli Antonello Compagnoni (Romana) fa magie e trasforma l’argento della scorsa edizione in un oro scintillante, lasciandosi alle spalle, con un roboante 13.850, Alessandro Compagnoni (Romana, 13.100) e Nicolò Brogni (Ferrara, 13.050). Giro di boa tra gli attrezzi senior. Il cavallo con maniglie assiste all’ascesa di Giacomo Rossi (Ferrara), al comando della classifica con 13.000 punti pieni. A ruota dell’estense si fanno strada Valerio Andi (12.600) della Romana e Michele Luigi Seveso (12.300) della società Città Opera. Migliore dei sei alla sbarra è Fabio Maglioni (Roma 70, 12.800), fiancheggiato sul podio – a distanza di mezzo decimo l’uno dall’altro - da Tommaso Sciocchetti (Aurora, 12.650) e Giacomo Rossi (12.600). Infine, alle parallele pari, entrano nella storia Leonardo Mattei (Aurora) con 12.700, Giacomo Rossi (12.600) e Marcello Brancaccio (Milanese Forza e Coraggio) con il total score di 12.450.

(ARTICOLITRATTI DA F.G.I)

VAI ALLE CALSIFICHE  

 



Seguici su Facebook!


Ginnastica Pro Carate
A.S.D. Ginnastica PRO CARATE / Via G. Di Vittorio - 20841 Carate Brianza - MB / Tel. 342 7257532